Promozione del Made in Italy

Made in Italy

PERCHE’ VOGLIAMO CONTRIBUIRE A PROMUOVERE IL MADE IN ITALY ?

1. Con l’aumento della popolazione mondiale, il Made in Italy non ha perso il suo fascino e il suo valore. Con l’ingresso nei prossimi anni di circa 800 milioni nuovi consumatori sul mercato, è importante cominciare in tempo tutte le attività di promozione del Made in Italy presso consumatori che non vi hanno accesso o che ne ignorino ad oggi l’esistenza. La presenza sui mercati si deve preparare per tempo.

2. Oggi, alcune di queste attività devono essere portate avanti in collaborazione con le aziende stesse ma anche con gli enti pubblici. Bisogna mettere in piedi operazioni mirate a costruire velocemente o progressivamente (secondo le necessità o la strategia), la notorietà dei propri prodotti, dei propri marchi e/o dei territori (Marketing Territoriale).

3. Infine, il successo globale dei Grandi Campioni del Made in Italy, significa un beneficio a cascata per quelle piccole, piccolissime imprese italiane che fanno artigianato, che fanno qualità estrema , prodotti di nicchia e che sono spesso radicate in territori remoti che contano proprio su quelle realtà imprenditoriali per creare lavoro con relativo indotto. Per i cittadini, questo significa spesso la possibilità di avere un livello di vita degno dell’Italian Way of Life.

Per affrontare questa sfida, TRAP International SRL si pone come partner e/o attore diretto per:

  • PRODOTTI AGROALIMENTARI: Il territorio agricolo e forestiero dell’Italia ha 3 caratteristiche straordinarie.

E’ un territorio UNICO, LIMITATO ed IRRIPETIBILE. Pertanto, se tempestivamente messa in moto, la promozione del Made in Italy acquisirà e continuerà a rappresentare un’altissimo valore, caratteristica peculiare dei beni rari.

  • PRODOTTI MANIFATTURIERI: La forza lavoro italiana impegnata nelle attività manifatturiere tradizionali e di eccellenza del Made in Italy è numerosa e diffusa sul territorio. Pertanto, la produzione manifatturiera rimarrà e deve rimanere ancora per lungo tempo un settore economico strategico per l’Italia. Tuttavia, per la sua sopravvivenza e sostenibilità del Made in Italy, la conquista dei mercati di fascia medio alta diventa un obiettivo strategico di primo ordine.
  • PRODOTTI TECNOLOGICI: La forza creativa dell’Italia si distingue anche nel campo della tecnologia. Le numerose START UP innovative e PMI INNOVATIVE che nascono su tutto il territorio ne sono la dimostrazione. Ma attenzione: in un mercato globale, nel quale la conoscenza e l’innovazione non sono più il monopolio delle aziende del mondo occidentale, solo le start up e le aziende che saranno in grado di crescere rapidamente – anche attraverso l’utilizzo di nuovi mezzi di finanziamento complementare – potranno sopravvivere.Il servizio è erogato anche a favore di territori, enti pubblici, consorzi o reti d’impresa.

“Perché in definitiva… cosa sta un pò succedendo… che ci riempiamo tutti – noi per primi – … la bocca e la testa di numeri, di dimensioni di volumi -spesso a ragione – perché senza i volumi e senza certi, certe dimensioni non si va da nessuna parte, però poi prevarichiamo un pò quello che è la vera missione della qualità – io parlo delle aziende che fanno qualità italiana, qualità e lusso chiamiamola come vogliamo – che è quello di dimenticarci che le due o tre regole o ingredienti che esistono nella qualità, sono il far bene le cose, farle un pò da specialisti, farle in un modo esclusivo e venderle di conseguenza in un modo che non tradisca – diciamo così – la missione iniziale…”

Diego Della Valle, Presidente e Amministratore Delegato di Tod’s SpA, Milano, 10 Novembre 2011